lunedì 15 settembre 2008

I taralli dolci

In Puglia i taralli nel cestino del pane non mancano mai: piccoli, grandi, insaporiti, all'uovo, rotondi od ovali, e persino dolci.

In realtà dicendo dolci, non sono propriamente dolci come intendiamo di solito, cioè con l'impasto zuccherato, ma solo glassati con lo zucchero a velo.
Il sapore risulta particolare, una commistione di dolce salato. Non sono male, ma stancano abbastanza velocemente.
I taralli glassati si trovano in tutta la regione.

2 commenti:

  1. Ringrazio per la ricetta dei Taralli di Pasqua, ma forse per il cipleppo è da aggiungere un ingrediente: quando lo zucchero caldissimo fila si aggiunge l'albume dell'uovo montatto molto bene a neve.Si lavora il tutto LONTANO DAL FUOCO e quando è ben amalgamato si versa sui taralli.Per controllare se lo zucchero fila : si fa scolare lo zucchero dal cucchiaio di legno e quando la colata non si interrompe il cileppo è pronto. Si spegne la fiamma e si aggiunge l'albume a neve. Le dosi: un bianco d'uovo per ogni etto di zucchero. Per questo servirebbe un consiglio di un pasticciere. Ciao Francesca da Torino orgine della pr.Bari

    RispondiElimina