sabato 18 ottobre 2008

La patata dolce, come la mangio?

Non è semplicissimo reperire informazioni sulla patata dolce, nè tantomeno sapere come si cucina.
Innanzitutto la patata dolce è detta anche batata o patata americana.

Contrariamente a ciò che si crede, la patata dolce non è imparentata con la patata normale. Alimento base in Asia e America Latina, la patata dolce è spesso ricoperta di cera per essere conservata ed è eccellente fonte di vitamina A.
La patata dolce è presente sui mercati ortofrutticoli pochissimi giorni l'anno in ottobre.
Io l'ho trovata la settimana scorsa, è già scomparsa. Se riuscite ancora a trovarla, non prendetene pezzature troppo grosse, già è fibrosa di per sè, rischiate poi di trovare qualcosa solo parzialmente commestibile.
Ma come si cucina?
Si cuoce come una patata normale e i tempi di cottura sono più o meno gli stessi.

Semplice ricetta per cuocere la patata dolce:
  • Lava bene la patata dolce.
  • Mettila in un pentolino con acqua bollente non salata così, intera.
  • Fai cuocere a fuoco dolce il tempo che necessita (per una patata media anche 40 minuti)
  • Scola e fai raffreddare.
  • Pela la patata. A questo punto puoi:
  1. Tagliarla a grossi pezzi.
  2. Ridurla in purè.
  • Entrambi i modi li condirai con burro, sale, pepe e noce moscata.
  • Servi calda.

3 commenti:

  1. Ne ho appena comprate due in un negozio di Formia (LT, (io sono di Napoli), più per curiosità che per altro; possibile che oltre alle ciambelle dolci o il purè non esista un altro uso di stò tubero???

    massimiliano

    RispondiElimina
  2. No Massimiliano, purtroppo l'uso della patata dolce è limitatissimo e il gusto stanca facilmente.

    RispondiElimina
  3. Ve lo dico tra mezz'ora!

    RispondiElimina