La carota nera

Ebbene sì. Esistono anche le carote...nere! Eccole.


Che poi proprio nere non sono: infatti se le grattugiate assumono il color vinaccia.


Ma perchè sono di questo colore, di cosa sanno e sopratutto dove si trovano? 
Innanzitutto c'è da star tranquilli, il sapore è assolutamente identico alle classiche carote arancioni. E come tali si cucinano nello stesso modo, crude o cotte. Anzi, volete sapere la verità? Le 'bastarde' sono proprio quelle arancioni! Infatti in origine le carote erano nere e provenivano dall'Afghanistan. Poi gli olandesi nel 1500, per rendere onore al re Guglielmo D'Orange, con una serie di incroci le fecero diventare arancioni. 
La carota nera, o purple carrot è di questo colore perchè ricca di antociani, quelli che si trovano nei mirtilli o nel vino rosso, e sono potenti antiossidanti. 
Questa carota originaria si trova sfusa nel banco ortofrutta dell'Esselunga.

4 commenti:

Claudia ha detto...

Anch'io le prendo spesso all'Esselunga, siamo grandi consumatori di carote e queste sono molto scenografiche specialmente nelle creme e nelle zuppe!
Ultima scoperta fatta al banco frutta dell'Esselunga:il bok choy.
Mi son commossa...Speriamo che lo tengano regolarmente!

Titti ha detto...

Che cos'è il bok choy?

Anonimo ha detto...

il bok choy è una ceppa di minchia che cresce nella cina occidentale

biancorosso ha detto...

Il bok choy invece e` un`ottima verdura che ben si presta sia nelle zuppe (di ispirazione asiatica ma anche in quelle nostrane) che saltato insieme ad altre verdure o carne.
Immagino che l`anonimo qui sopra abbia poca simpatia per questo delizioso ortaggio! :DD

Posta un commento