La Brasilena (vs Sheky Iced Coffee)

Andando in Calabria mi sono accorta che esiste una bibita che bevono solo là: è la Brasilena.
Ma non si tratta di un cocktail preparato da qualche barista, no no, è una bibita analcolica vera e propria in bottiglietta di vetro e anche in lattina, commercializzata esclusivamente in zona e presente dappertutto: nei supermercati, nelle pubblicità sulle strade, nei menù dei bar e pizzerie. Tutti la bevono, tutti la conoscono e la comprano. Un'istituzione locale.
Incuriosita, decido di provarla. Eccola.

Ma non vi ho ancora detto cos'è, sembra Coca Cola ma non lo è. E' una bibita al caffè in acqua gassata. Un espresso coffee soda, un caffè frizzante. Da servirsi freddo. Anche se all'assaggio, è identico al caffè d'orzo, allungato e gasato. Del resto l'etichetta recita negli ingredienti acqua minerale Calabria, zucchero, infuso di caffè al 12%. Quindi non è dato sapere che caffè sia, ergo, potrebbe essere d'orzo.
L'idea è semplice, quasi ovvia. Eppure finora nessuno ci aveva mai pensato.
Dico finora...forse qualche capoccia si è fatto un giro in Calabria...perchè è appena uscita dalla potente San Benedetto (evidentemente la Calabria Acqua Minerale Sas, che produce la Brasilena, non ha avuto i mezzi per distribuirsi nel resto d'Italia) la Sheky Iced Coffee, che come recita la pubblicità "è un'innovativa bevanda analcolica a base di acqua minerale e caffè, senza conservanti nè coloranti e con un basso contenuto di caffeina, il tutto in una comoda e pratica bottiglia da 20 cl " (la Brasilena è da 18 cl...). Io non dico che abbiano copiato, ma il sospetto viene...
La Brasilena ha anche un sito casalingo.

1 commenti:

Gunther ha detto...

quando si va ballare l'occhio, brava

Posta un commento